Home

Motomondiale

SBK

Off Road

Pista

Mondo Racing

The Test

Foto

Motosprint

LIVE

IDM: Lorenzo Lanzi trionfa sulla pista di Assen

Leggi tutto su Motosprint.it
©
Alla sua seconda uscita sulla Yamaha del team MGM, il cesenate ha conquistato la prima vittoria nel campionato tedesco

E’ veloce Lorenzo Lanzi. Da sempre. Da quando vinse il campionato italiano Sport Production nel 1996. Da allora ha militato nel campionato europeo, nel Motomondiale 250, nell’europeo Superstock 1000, dove ha sfiorato il titolo, nel mondiale Supersport e nel mondiale Superbike con la Ducati 999, prima nel team di Caracchi e poi in quello ufficiale, conquistando subito due vittorie. Correva l’anno 2005. L’anno dopo suo padre morì in un allenamento con la moto da trial e da allora Lorenzo Lanzi ha vissuto il motociclismo in modo diverso, facendo delle apparizioni sporadiche. Ma rivelandosi sempre un gran ‘manico'.

Lo scorso fine settimana ad Assen il trentasettenne Lorenzo Lanzi ha conquistato la vittoria in gara 2 del campionato tedesco della Superbike IDM 1000 con una Yamaha del team MGM Racing. Lanzi ha impressionato fin dall'inizio. In qualifica si è assicurato il secondo posto con un tempo di 1: 39.905, perdendo la pole position per 0,010 secondi dal pilota ucraino Ilya Mikhalchik su BMW.

LA PRIMA VITTORIA NELL'IDM - In gara1 Lanzi era in seconda posizione, quando è stato costretto a ritirarsi per un problema all’elettronica della sua Yamaha. Dalla delusione, però, Lanzi si è ripreso subito, andando a conquistare la vittoria in gara2, con un attacco deciso sul leader Ilya Mikhalchik nell'ultimo giro.
È stata la prima vittoria del MGM Racing Team quest'anno e la prima di una squadra che non schiera una BMW. Si è trattato anche della prima vittoria di Lanzi nel campionato IDM. Quando correva in sella alla Ducati 1199 Panigale R nella squadra 3C, nel 2015, ha conquistato infatti otto podi, ma mai una vittoria.

"Spero di poter guidare nuovamente a Hockenheim”, ha detto Lanzi.

"Ci stiamo già lavorando”, ha fatto eco il Team Principal Michael Galinski. "Lorenzo ha guidato veloce dal primo minuto e il modo in cui ha gestito la gara è stato davvero fantastico. Tanto di cappello!"