Cinque italiani campioni del mondo, due vice-iridati. Un’azienda italiana, la Ducati, tornata grande protagonista della classe regina. Il sistema Italia ha ripreso a funzionare. E a produrre successi. Dopo avere raccontato durante la stagione queste avventure e questi successi, Motosprint è in edicola con il numero doppio di fine anno con allegato un volume di pregio, cioè uno speciale dedicato a quello che il settimanale da corsa definisce Il Rinascimento Italiano. Piloti, moto, manager, ingegneri, artisti, designer, imprenditori, industriali, tecnici, meccanici, produttori di parti speciali per la moto e di abbigliamento tecnico per chi le porta in pista. Gli italiani sono coinvolti in tutto questo, mantenendosi sempre al top. E tutta questa attività contribuisce alle grandi imprese azzurre.   

UN NUOVO FORMAT - Lo speciale di 100 pagine è quindi la versione 2017 dei celebri Caschi d’Oro, ormai un vero e proprio brand, convertita in formato cartaceo – ma anche social – per celebrare i grandi personaggi italiani della stagione. E così l’ultimo numero dell’anno, che resterà in edicola fra Natale e Capodanno, è un vero e proprio volume da conservare.   Proprio per celebrare una stagione insolita, è stata scelta una soluzione inusuale. È nato un progetto che si sdoppia in due formati: cartaceo e digitale. Ad ogni personaggio, campione, è stato riservato uno spazio speciale, e ognuno di loro è protagonista di un capitolo: tutti insieme compongono perciò una sorta di libro che non è solo celebrativo, ma ricco di contenuti e interviste esclusive. Così come le immagini, realizzate appositamente per questa iniziativa e tutte legate da un filo conduttore.
Sono perciò i protagonisti a raccontare le proprie imprese e quelle che hanno determinato il Rinascimento Italiano. A parlare sono Andrea Dovizioso (casco d’Oro Top Rider), Antonio Cairoli (campione del mondo MXGP), Franco Morbidelli (campione del mondo Moto2), Niccolò Canepa (Campione del mondo Endurance, Andrea Verona (campione del mondo Enduro), Kiara Fontanesi (campionessa del mondo Motocross femminile), Romano Fenati (Casco d’Oro per “Il ritorno più eclatante”), Gigi Dall’Igna (Ingegnere dell’anno) e Claudio De Carli (Team Manager dell’anno). Questi grandi interpreti del motociclismo vi permettono, alla fine della lettura, di avere un quadro globale perché si parla di strada e fuoristrada, di progettazione e di sviluppo, di imprese agonistiche, manageriali e ingegneristiche. Ci fa capire, tutto questo, cosa significhi la grande impresa ma anche la sua impeccabile preparazione. 

40 ANNI DI SUCCESSI - Poiché non si potrebbe comprendere le imprese di oggi lasciandole isolate dalla storia, il decimo capitolo del volume ripercorre la storia del motociclismo degli ultimi 40 anni riproponendo i campioni che hanno ricevuto il Casco d’Oro. La seconda parte del progetto, invece, è quella social. Abbiamo realizzato una serie di video, attraverso una produzione di alta qualità, per tradurre quei capitoli, cioè quei personaggi, in un progetto che consegna al mondo della moto – attraverso il sito web, Instagram e Facebook – i valori dell’italianità.