Dopo il tragico incidente avvenuto a fine luglio mentre si trovava ad Ibiza, nella giornata di domani, sabato 16 settembre, si svolgerà a Madrid la commemorazione di Angel Nieto. Fu lo stesso Carmelo Ezpeleta che, durante il Gran Premio della Repubblica Ceca, quando era appena giunta la notizia della morte dell'ex pilota, disse che la famiglia aveva deciso di attende settembre per ricordare Angel, dando così a tutti i pioti la possibilità di partecipare.

MEGLIO 12 + 1 - “Abbiamo parlato con la famigliadisse Ezpeleta nell'occasioneche ha deciso che la celebrazione ci sarà a settembre per dare la possibilità alla sua gente del motomondiale di partecipare. Il motociclismo non sarebbe quello che è se non ci fosse stato uno come Angel.” Il pilota spagnolo tredici volte campione del mondo - o come preferiva dire lui dodici volte + uno, in quanto era molto superstizioso - sarà ricordato domani mattina allo stadio Santiago Bernabéu di Madrid. Dopodichè, come si legge dal manifesto realizzato per la commemorazione, i partecipanti, alle 12:30,  si dirigeranno verso il circuito di Jarama che si trova appena fuori Madrid.

TUTTI PER ANGEL - Una valanga di piloti di qualsiasi nazionalità, da diversi giorni sta condividendo sui social network la notizia di questa celebrazione, e tra questi Hector Barberà che sarà presente domani a Madrid per ricordare un campione che ha fatto la storia del motociclismo: “un orgoglio, un'istituzione, un eroe, un esempio per tutti i piloti. Il 16 settembre invito tutti ad esserci per dare ad Angel l'addio più bello che si merita”.

LE PAROLE PIU' BELLE - Anche il nipote e pilota Fonsi Nieto ha invitato tutti i fans e gli appassionati ad esserci domani per dire addio come si deve ad un indimenticabile campione: “Un eroe – ha scritto su Instagram – una leggenda, un angelo, coloro che amano questo sport non possono mancare.” E ancora: “domani renderemo omaggio scrive Dani Pedrosa, pilota Hondaad uno dei più grandi del nostro sport. Al maestro Angel Nieto! Sempre nel nostro cuore”.