Il Valentino Rossi “nazionale” è andato in onda questa mattina su Radio Deejay, ospite del programma “Deejay chiama Italia”. Qualche battuta e qualche domanda più seria da parte di Linus e Nicola Savino, sia sulle moto che sul suo futuro, e perché no, anche la voglia di vivere un'avventura a quattro ruote. Con la scusa dell'attesissimo Monza Rally Show, in cui Valentino sarà impegnato nel fine settimana, i due speakers radiofonici hanno colto la palla al balzo per fare al Dottore qualche domanda anche sulla nuova moto per il campionato 2018.

LA MOTOGP – Con il Campionato appena concluso, Rossi ha fatto un resoconto di quanto accaduto in questo 2017, parlando della sua M1 e degli avversari, più o meno temibili: “a differenza mia, Vinales, appena arrivato dalla Suzuki, è andato subito forte, per cui abbiamo continuato con quel progetto, ma è stato un errore perchè abbiamo perso un sacco di tempo. Per quanto riguarda i test, inveceha proseguito Valentino sono andati bene, abbiamo provato la moto con il telaio 2016 e tutti siamo stati d'accordo che la 2017 fosse la moto peggiore. Adesso il momento è delicato e in vista del prossimo campionato la Yamaha dovrà fare il salto di qualità, dovremmo lavorare su telaio e motore”.

I RIVALI - I due conduttori hanno poi chiesto a Vale quali sono stati i rivali più tosti degli ultimi 20 anni. The Doctor, oltre ad elogiarne alcuni, non si è fatto mancare anche qualche parola “spinosa” su Johann Zarco: “Marquez è molto forte, - ha spiegato - ma anche Stoner lo è stato e pure Lorenzo direi. Per lui il passaggio da una Yamaha a una Ducati non è stato semplice, ma la Ducati è una moto molto difficile da guidare. Però quest'anno abbiamo visto gli ottimi risultati di Dovizioso, quindi credo che per il 2018 Lorenzo sarà veloce”. Poi ha fatto un paragone tra Zarco e un pilota di F1: “Verstappen – ha detto sorridendo – è come Zarco, entrambi non frenano mai. Con lui devi farti da parte perchè il rischio è di finire fuori tutti e due”.

IL FUTURO – Tra le tante è arrivata anche la fatidica domanda sul futuro e Rossi non ha tardato a ripetere che teme il momento in cui dovrà appendere il casco al chiodo: “ho paura di smettere, quando non gareggerò più avrò ancora 10 anni per correre con le macchine, ad esempio nei rally ma anche in pista. Mi piacerebbe disputare la 24 Ore di Le Mans. C'è pure Alonso – dice scherzando, dato che il pilota di F1 è l'attuale fidanzato di Linda Morselli, la sua exmagari potremmo correre insieme e la sera uscire a cena”.