E’ una questione annosa quella delle emissioni sonore intorno ai circuiti. Ultimamente erano stati proposti dei ricorsi nei confronti del Comune di Scarperia e San Piero, perché avrebbe concesso all’autodromo del Mugello delle autorizzazioni in deroga ai limiti massimi di emissioni sonore per l’anno 2018. Secondo alcuni residenti che hanno presentato il ricorso al TAR, l’autorizzazione sarebbe illegittima, non giustificata da idonee motivazioni e avrebbe pregiudicato i diritti costituzionali alla salubrità dell’ambiente ed alla salute dei residenti nelle vicinanze dell’Autodromo.

LA SENTENZA - Il TAR Toscana, con la sentenza n. 418/2019, ha respinto le accuse, ritenendo innanzitutto che le autorizzazioni de Comune di Scarperia all’autodromo fossero state concesse nel rispetto dei principi di cui al D.P.R. n. 304/2001 in base ad un bilanciamento di interessi contrapposti: quello all’esercizio dell’impianto sportivo e quello dei residenti.

Ma non solo: in questa sua sentenza, il TAR Toscana ha evidenziato diversi aspetti presenti nelle autorizzazioni non solo non danneggino i cittadini residenti vicino all’Autodromo, ma addirittura li favoriscano!

UN VOLANO PER LO SVILUPPO - “Sono molto contento che il Tribunale abbia attestato la correttezza dell’operato del Comune”, ha dichiarato il Sindaco di Scarperia Federico Ignesti. “Ci viene riconosciuto che abbiamo lavorato con professionalità e a tutela anche di quei cittadini, un’esigua minoranza, che vorrebbero far cessare l’attività della Mugello Circuit Spa.. Per questa Amministrazione, l’Autodromo è un valore aggiunto per la Toscana, per Firenze e, soprattutto, per il Mugello, con notevoli ricadute economiche e occupazionali nonché importante volano per la promozione e lo sviluppo turistico ed economico del territorio. Questa sentenza ci mette tranquilli anche per le nuove autorizzazioni necessarie per la prosecuzione dell’attività dell’Autodromo e lo svolgimento delle prossime gare internazionali”.

La sentenza del TAR Toscana, infatti, traccia coordinate precise anche per quanto riguarda i futuri provvedimenti autorizzativi in materia di emissioni acustiche, in vista delle prossime manifestazioni motoristiche all’Autodromo del Mugello.