Moto Guzzi ha iniziato a scrivere un nuovo capitolo della propria storia sportiva: a Varano è andata in scena, infatti, la gara di apertura del Moto Guzzi Fast Endurance, serie monomarca nata per offrire a tutti gli appassionati l’opportunità di correre in circuito, in un clima goliardico, in sella ad una moto che promette di essere facile e intuitiva come la Moto Guzzi V7 III.

È in pieno stile “guzzista”, dunque, che i 34 piloti al via,  suddivisi in 17 equipaggi, hanno affrontato il weekend: nella giornata di sabato si sono svolte le prove cronometrate che hanno determinato la griglia di partenza. Sull’asfalto asciutto ha prevalso l’equipaggio di Federico Aliverti - Vittoriano Guareschi, al via come ospiti speciali in questo primo appuntamento. 

LA GARA - La corsa, disputata sotto la pioggia, si è aperta in maniera spettacolare con la partenza in stile “Le Mans”, altra caratteristica Moto Guzzi Fast Endurance: moto schierate su un lato della pista e piloti che al via hanno attraversato di corsa il nastro d’asfalto per saltare in sella e partire.

Malgrado una partenza non eccezionale, Guareschi si è riportato in pochi giri al comando, posizione che il Team ha mantenuto anche dopo il primo cambio pilota, e fino al traguardo, con la bandiera a scacchi arrivata un’ora dopo la partenza.

Alle loro spalle hanno chiuso Tobias Münchinger e Sascha Pfautsch, anch’essi wild card di questo primo appuntamento e quindi non in classifica di campionato, autori di una buona rimonta dal quinto al secondo posto. Sul terzo gradino del podio Nicola Maccaferro e Riccardo Mancini: la coppia del Team Circuito Internazionale d’Abruzzo, competitiva sin dall’inizio del weekend, lascia Varano da leader della classifica generale.

UNA MOTO 'GESTIBILE' - Nonostante la pista resa molto scivolosa dalla pioggia, la Moto Guzzi V7 III equipaggiata con il Kit Racing GCorse dei fratelli Guareschi e con le gomme Pirelli Phantom Sportscomp RS si è rivelata divertente e gestibile: poche le scivolate, occorse nelle prime fasi della corsa ai Team ChiMoto, Aquile Millenarie, Virgin Radio e Luporacing, per questo motivo costretti al ritiro.

I prossimi appuntamenti sono in programma sulle piste di Vallelunga (19 maggio), Magione (23 giugno) e Adria (1 settembre), fino al gran finale di Misano del 13 ottobre.