La nuova arma della Honda in Red Bull e Toro Rosso si chiama Honda SH 125: quattro esemplari di uno degli scooter più venduti in Italia sono stati consegnati ai piloti all’inizio del weekend del GP di Spagna: Max Verstappen, Pierre Gasly, Alex Albon e Daniil Kvyat. E a ben guardare, sembra che gli SH 125 abbiano portato anche bene, considerando che Max Verstappen ha concluso il GP sul podio.

IL RITORNO DI HONDA - Ma andiamo con ordine: quest’anno, per la prima volta dal 2002, il colosso giapponese Honda è tornato a fornire propulsori per il mondiale di F1. E in particolare, per le RB15 del team Aston Martin Red Bull Racing, oltre che per le Toro Rosso STR14. E i risultati non hanno tardato ad arrivare, considerando che Max Verstappen al momento è terzo in classifica generale, con due podi al suo attivo e il suo compagno di squadra Pierre Gasly è sesto.

I PREMI - In occasione del GP di Spagna, andato in scena lo scorso weekend, ai piloti è stato consegnato come ‘premio’ lo scooter SH125i, non commercializzato in Giappone, ma anche un soffiatore basato sulla versione europea di Honda Blowe venduto come "HHB25" in Giappone. Si tratta di edizioni speciali, con le rispettive livree ufficiali del team Red Bull Racing e Toro Rosso.

I piloti Max Verstappen, Pierre Gasly, Alex Albon e Daniil Kvyat hanno partecipato alla cerimonia di consegna insieme ai manager di entrambe le squadre Christian Horner e  Franz Tost, al managing director di Honda Racing 1 Masashi Yamamoto e al direttore tecnico Toyoharu Tanabe.

UNO SCOOTER E UN SOFFIATORE - L’SH 125i è equipaggiato con un motore monocilindrico OHC 125cc 4 tempi con una potenza massima di 8,98 kW  a 8500 giri/min, una coppia massima di 11,5 Nm a 7000 giri/min, e ruote da 16 pollici. Gli scooter saranno utilizzati quotidianamente dal team sui circuiti europei. Il soffiatore HHB 25 ha una cilindrata totale di 25,0 cc, un volume d'aria massimo di 9 metri cubi al minuto e una velocità del vento massima di 64 m/s. Il motore è il piccolo e leggero GX25 adatto per macchine da lavoro portatili come i decespugliatori, con bassi consumi, bassa rumorosità e basse vibrazioni. In F1, i soffiatori sono utilizzati per raffreddare i freni quando le auto rientrano dopo uno stint o per asciugare la griglia di partenza se ha appena smesso di piovere.