Kawasaki Italia ha svelato il prezzo della nuova Ninja ZX-6R, che arriverà nelle concessionarie entro la fine dell’anno. Nonostante i numerosi aggiornamenti rispetto al modello precedente, la nuova ‘verdona’ costa 1.500 euro in meno e sarà possibile portarsela a casa con un esborso pari a 11.890 euro.

Vincitrice di numerosi titoli in Supersport, e continuamente apprezzata dai piloti Kawasaki, la Ninja ZX-6R passa ad un livello superiore con il modello 2019, in un’ottica che comprende l’utilizzo stradale e quello pistaiolo.

LE NOVITA’ - Utilizzando l'ormai leggendario motore di cilindrata 636cc di Kawasaki, l'ultimo nato nella linea Supersport di media cilindrata, Ninja ora vanta un cambio rapido KQS per inserire le marce e una nuova strumentazione, caratterizzata da un grande tachimetro analogico affiancato da spie di avviso su un lato e da un indicatore di posizione del cambio e da uno schermo LCD multifunzione dall'altro. Tra le info, un indicatore del livello del carburante e la funzione di autonomia residua.

Inoltre, la nuova Kawasaki Ninja ZX-6R è dotata di controllo di trazione KTRC, settabile su 3 livelli di intervento, il sistema di frenata intelligente antibloccaggio di Kawasaki (KIBS),  il sistema ABS “sport-oriented” e la possibilità di scegliere tra due diverse mappature: Full Power e Low Power, quest’ultimo utile in caso di pioggia o fondi stradali scivolosi.

LA CICLISTICALa nuova Ninja ZX-6R vanta un telaio perimetrale di derivazione racing e la forcella Showa di tipo Big Piston con la regolazione di precarico e “smorzamento” (compressione ed estensione) separati, per facilitare il set-up. Al reparto frenante troviamo pinze monoblocco Nissin ad attacco radiale e dischi a margherita da 310 mm. I Bridgestone Battlax Hypersport S22, infine, sono gli pneumatici di primo equipaggiamento.

La nuova Ninja ZX-6R pesa 196 Kg in ordine di marcia.

PER LA STRADA E LA PISTA - Omologata Euro4, progettata per offrire una migliore sensazione di potenza e coppia, la classica icona supersportiva media di Kawasaki diventata una moto per gustarsi al meglio una giornata di pista, ma anche per passare il resto del weekend ad accumulare distanze.

Tra gli optional 'pistaioli', l'ammortizzatore di sterzo Öhlins, e il copri-sellino dello stesso colori della carenatura.