Pecco Bagnaia, Miguel Oliveira, Fabio Quartararo oppure Joan Mir? Il 2019 della MotoGP avrà una classe di debuttanti particolarmente interessante, con un iridato Moto2 (Bagnaia) e uno della Moto3 (Mir, nel 2017). Vi chiediamo di sbilanciarvi nel nostro sondaggio: chi sarà il miglior rookie?

Dopo Morbidelli: dopo aver raccolto il testimone di Morbidelli in Moto2, Bagnaia lo farà anche nella classe regina, dove l'italo-brasiliano è stato il miglior rookie? A giudicare dal 2018, nel quale ha sbaragliato il campo nella classe di mezzo, Bagnaia parte come favorito. L'approccio con Ducati-Pramac è stato promettente, e il piemontese ha subito convinto nei test.

Gli avversari: Mir, però, può far valere lo status di ufficiale con la Suzuki, nel team ufficiale più giovane ogni epoca in MotoGP, accanto ad Alex Rins. A proposito di giovani: a prevalere sarà il classe 1999 Quartararo, che guiderà la Yamaha del Team Petronas, la moto meno ostica per un rookie? Chi conosce meglio di tutti il team del 2019 è però Oliveira, il primo portoghese della MotoGP, che rimane in casa KTM dopo due ottime stagioni in Moto2.