Prima il caso-serbatoio, poi le polemiche a distanza con l'entourage del suo successore Danilo Petrucci. Il distacco tra Jorge Lorenzo e la Ducati non è stato totalmente indolore. E per questo Motosprint invita i lettori a partecipare al sondaggio: sarà più la Ducati a rimpiangere Jorge Lorenzo, tre volte iridato della MotoGP, oppure sarà il maiorchino a rimpiangere la moto che è stata considerata da Marc Marquez come un'arma totale?

Lorenzo: Jorge ha svelato di essersi subito sentito a proprio agio nella nuova realtà. «L'anno scorso ho guidato una moto completamente diversa, molto grande e molto alta, forse un po' troppo per me. La Honda si adatta già meglio in termini di dimensioni: è più compatta e bassa e riesco a piegare meglio. Mi ha colpito la reattività del team e la capacità di reagire fornendo quello che uno chiede. In pochi giorni in Honda avevano preparato tutto e avevo pronto un serbatoio quasi al 100% del mio gradimento». Sarà la Ducati a rimpiangere il pilota un pilota che ha vinto 47 gare in MotoGP (tre delle quali con la Rossa) e tre titoli nella top class?

Ducati: dopo un lungo periodo di ambientamento, Lorenzo era diventato vincente con la Desmosedici paradossalmente dopo l'annuncio della separazione. In estate, nell'ambito dei successi al Mugello, a Barcellona e al Red Bull Ring, Lorenzo era riuscito addirittura a spaventare Marquez, contento ora di vedere il maiorchino nel proprio box e con la propria stessa moto e non con un mezzo giudicato evidentemente superiore da Marc. A fine 2018 Jorge ha lasciato quella che è stata considerata la miglior moto della griglia e deve ricominciare da zero su una RC213V che Marquez conosce da sei anni. Sarà Jorge a rimpiangere la Desmosedici?