Valentino Rossi non ha brillato nella prima giornata di prove libere del Gp del Giappone. Il leader della classifica iridata alla rincorsa del suo decimo titolo mondiale, ha terminato in ottava posizione a oltre otto decimi di distacco dal suo compagno di squadra, Jorge Lorenzo, virtualmente non in forma per la lussazione della spalla sinistra avuta mentre si allenava. "Incredibile che con una spalla in quelle condizioni abbia fatto quello che ha fatto oggi, pensa se stava bene, era un macello!" - ha scherzato Rossi con i giornalisti - "A parte gli scherzi, evidentemente non ha molto male. Comunque me lo aspettavo competitivo, invece è al 100%. Jorge è quello che va di più e anche quello che ha il passo migliore quindi come sempre sarà difficile batterlo".  Lorenzo è comunque davanti, mentre i tuoi tempi non sono stati molto esaltanti, cosa è successo? "Alla fine il risultato della giornata per me non è stato fantastico soprattutto perché quando ho messo la gomma morbida speravo di migliorare molto e invece ho avuto dei problemi. Fino a quando ho usato la gomma dura ero piuttosto competitivo, avevo un passo abbastanza buono, poi non sono riuscito a guidare bene con  la morbida. Secondo me la causa sta nel bilanciamento della moto, li non siamo a posto. Strisciamo troppo la gomma posteriore e per questo ero un po' in difficoltà".  Davanti ci sono anche le Ducati. "Ho girato sia con Dovizioso che con Iannone, vanno forte tutti e due anche in curva. Forse merito anche delle supersoft che loro possono usare, sono certo che in qualifica saranno difficili da battere". 

Luca Bologna