Grande gioia per Maverick Viñales che con il terzo posto conquistato a Le Mans, dietro le Yamaha di Lorenzo e Rossi, riporta Suzuki sul podio dopo otto anni dall’ultimo terzo posto di Loris Capirossi (Brno 2008). Scattato dall'ottava piazzola della griglia di partenza lo spagnolo ha approfittato delle numerose cadute che hanno penalizzato le Ducati e la Honda di Marquez. Dopo una partenza così, così, Maverick è riuscito a risalire posizioni e nel finale ha controllato il vantaggio nei confronti di Pedrosa, andando a festeggiare insieme ai componenti di un team che potrebbe salutare a fine stagione per accasarsi in Yamaha. MotoGP Le Mans, Lorenzo padrone Dopo lo storico podio lo spagnolo ha commentato: “Abbiamo fatto un ottimo lavoro. E’ stata una gara difficile, i primi giri sono stati complicati perché ho perso posizioni in partenza ma poi ho recuperato e quando mi sono ritrovato terzo, ho controllato facilmente Pedrosa. Mi sono trovato bene sulla moto, Ringrazio il team e tutta la gente che è stata con me finora, quelli che mi hanno aiutato e che credono in me. So che subito dopo la gara i ragazzi al box hanno pianto… di sicuro, se deciderò di andare via dalla Suzuki, piangerò anche io. Adesso dobbiamo continuare così. Dopo l’Argentina abbiamo un po’ “dormito” e serviva una scossa… per questo mi ero arrabbiato con il team ma oggi l’abbiamo trovata”. F.P.