Dopo un venerdì di prove piuttosto deludente, durante il quale faceva fatica ad interpretare gli ultimi due settori della pista, Valentino Rossi aveva trovato la strada giusta il sabato mattina, grazie ad una regolazione che gli ha permesso, poi, di conquistare una sorprendente pole position. I presupposti per correre una gara da protagonista, se non insieme a Marquez appena dietro, c’erano tutti ma sono stati cancellati da una scivolata ad inizio gara.
A terra, oltre alla moto e al pilota, sono finite anche le residue speranze di vittoria mondiale. Il titolo è andato a Marquez e a Rossi non resta che “leccarsi le ferite”.

“A livello fisico sto bene, non ho nessun problema. E’ un peccato, perché mi sentivo abbastanza forte e avevo un buon passo. Purtroppo la mia partenza non è stata delle migliori e mi hanno passato sia Marquez che Lorenzo. Marc era un po’ più veloce e io ho perso un po’ troppo tempo per superare Lorenzo ma il ritmo era davvero buono. Stavo spingendo molto per provare a recuperare il gap su Marquez ma ho perso l’anteriore. Sinceramente non mi sembra di essere sceso troppo con l’angolo di piega ma ho preso il grip e ho commesso un errore”