La pausa ha giovato a Valentino Rossi e ai tecnici Yamaha impegnati ai box. A Phillip Island, teatro in queste ore dei test pre-campionato con tutte le squadre iscritte alla prossima MotoGP, il “dottore” non era partito forte nella sessione della mattina a causa della poca confidenza sulla ruota anteriore (ha rischiato anche la caduta alla “Siberia”). E invece, grazie ad alcuni interventi mirati sul set-up della sua moto, nel pomeriggio è riuscito a centrare il secondo miglior tempo, alle spalle di Marquez per un solo decimo. 

PROBLEMI ALL'ANTERIORE - “È stata una buona giornata – commenta Vale - questa mattina, prima della sosta, non sono stato molto veloce. Non ho spinto tanto, non avevo molto feeling con l’anteriore. Ma abbiamo lavorato molto e bene durante la sosta; nel pomeriggio la situazione è cambiata e con la gomma nuova ho segnato il secondo tempo. Abbiamo ancora molto da fare, specialmente sulla lunga distanza e sul passo con le gomme usate. Speriamo che il meteo continuo ad essere buono”.