KTM, sponsorizzata da Red Bull, ha presentato gli schieramenti e le moto che correranno nelle tre classi del mondiale di MotoGP quest'anno. L’evento si è svolto a Mattighofen, in Austria, sede del colosso mondiale delle due ruote.  Nella classe regina sarà la prima stagione completa per KTM dopo il battesimo del fuoco fatto al GP di Valencia 2016 con la wild card Mika Kallio, collaudatore che ha lavorato passo dopo passo, alla nascita e sviluppo della RC16, il prototipo di punta del reparto corse austriaco. Il progetto in MotoGP sarà affiancato dal rinnovato impegno in Moto2 e dal proseguo nella classe leggera.

Alla presentazione della scuderia tutti i piloti e i responsabili delle tre classi.

 “In questo momento la moto è un po’ troppo un toro ‘selvaggio’ ma stiamo facendo dei passi da gigante", ha commentato Pol Espargaro, che porterà in pista la RC16. "Ogni volta che testiamo qualche cosa facciamo sempre dei passi in avanti”.

“C’è molta pressione, è una cosa che ho sempre voluto fare nella mia carriera fare parte di un progetto così", ha aggiunto il suo compagno di box Bradley Smith. "Io e Pol stiamo lavorando sodo e sono impaziente di iniziare questa stagione, vediamo cosa ci porterà questo 2017”.

Mike Leitner, responsabile del progetto in MotoGP ha aggiunto: “Tutti hanno lavorato molto nel corso dell’ultimo anno per arrivare a questo momento speciale, credo che stiamo andando nella giusta direzione”.