Pol Espargaro (nella foto), Bradley Smith e il collaudatore Mika Kallio si sono concentrati su diverse opzioni di motore, telaio e configurazioni durante il test precampionato a Losail. Negli ultimi test ufficiali della pre-stagione la scuderia austriaca ha lavorato parecchio sulla RC16 in vista del grande esordio. Molta attenzione è stata riservata anche sull’elettronica e la messa a punto. Lo spagnolo, inoltre, ha completato un’ottima simulazione di gara.

“Abbiamo provato molte parti nuove e penso che la pista del Qatar sia tra le più difficili per le caratteristiche della nostra moto", ha detto Pol Espargarò. "Siamo un po’ distanti da dove dovremmo essere, abbiamo buone idee ma dobbiamo ancora metterle in pratica. Adesso dobbiamo concentrarci sulla gara. Perdiamo qualche cosa in accelerazione e rispetto alle altre moto siamo più lenti in curva. La frenata invece mi soddisfa molto”.

“In generale sono soddisfatto", ha aggiunto Bradley Smith. "Adesso abbiamo alle spalle tanto lavoro sulla distanza di gara, tutti hanno dato il massimo e guardando i tempi siamo migliorati di oltre mezzo secondo; cosa necessaria per ambire a conquistare qualche punto”.