"Se sarò pronto darò il cento per cento, altrimenti proverò a fare il massimo che posso", dice Marc Marquez. "La lezione del 2015 usata nel 2016 è stata la costanza, voglio confermarla questa stagione e magari prendermi qualche rischio in più”, annuncia il pluricampione del mondo pronto a difendere il titolo con la Honda.

Tra due weekend inizierà la stagione e Marquez dichiara di sentirsi meglio dell'anno scorso.

"Però non significa che il risultato sarà migliore", dice Marquez in un'intervista a MotoGP.com. "La verità è che ci siamo preparati molto bene, a livello fisico sono al cento per cento e mentalmente molto motivato. A livello tecnico voglio sempre di più. Mai nulla è perfetto e voglio migliorare.

"Se prendiamo in considerazione l’inizio di stagione credo che siamo arrivati ad un livello ottimo e possiamo puntare al podio in questa prima gara", dichiara il pilota Honda.

Si inizia, per, da una pista non facile per Honda: quella di Losail.

"Abbiamo tutto il fine settimana per prepararci ma iniziamo su una pista difficile per noi. Sicuro però la motivazione dovrà essere altissima e l’obiettivo è vincere da subito”.

Per quanto riguarda i principali rivali, Marquez non crede che quest'anno ci saranno nove diversi vincitori come nella scorsa stagione, quando l'elettronica unica e le gomme hanno costituito delle novità importanti. E' convinto, invece, che i rivali saranno "più o meno come la stagione scorsa. Rossi, Viñales e Pedrosa, che ha fatto un precampionato molto costante. Vedremo cosa fa Lorenzo, perché potrà essere protagonista di buone gare. L’incognita è se potrà lottare per il podio ogni domenica".

Infine, è vero che ci saranno molti rookies, ma Marquez non si considera un "veterano" della MotoGP: "Ci sono piloti che hanno il doppio o il triplo della mia esperienza. La cosa certa è che ho alle spalle un anno in più e voglio usarlo per far meglio in questa stagione", conclude il pilota di Cervera.