“È stato bellissimo! Una gara difficile perché sono partito dalla sesta posizione e Marquez ha spinto tanto sin dall’inizio. Ho cercato di sorpassare il prima possibile Cal (Crutchlow, ndr), ed è stato impegnativo perché lui è un ottimo staccatore ed era molto veloce. Poi ho fatto la mia gara", spiega Maverick Viñales dopo la vittoria sul tracciato argentino.

PUNTEGGIO PIENO - Il pilota Movistar Yamaha si ripete in una prova da dominatore a due settimane dal successo in Qatar. Scattato bene dal via, si piazza in seconda posizione alle spalle delcampione del mondo del team Repsol Honda Marc Marquez che cade dopo tre giri spalancando la strada del successo a Viñales, che taglia il traguardo per primo con circa tre secondi di vantaggio sul compagno di box Valentino Rossi e ora conduce a punteggio pieno la classifica iridata.

"Il box ha lavorato bene e la vittoria è di tutto il team. Siamo stati veloci sin dal primo giro su questo tracciato e ad ogni gara mi sento più forte. So che ad Austin Marquez è molto competitivo ma proveremo ad arrivare lì con la stessa mentalità”, conclude Viñales.

La prossima tappa, infatti, è il GP della Americhe, ad Austin, dove Marquez è dato per imbattibile.