"Non vedo l'ora di correre ad Austin. Con la scivolata in Argentina abbiamo perso una buona opportunità di entrare nella top-5, in America lavoreremo sodo per riprendere il nostro percorso di crescita", dichiara Aleix Espargarò.

ll tracciato di Austin, tra l'altro, evoca ricordi piacevoli in casa Aprilia. Nel 2016, anno di debutto del nuovo prototipo di Noale,  su questa pista la RS-G P conquistò un doppio piazzamento a punti. Ma la storia recente permette di guardare alla terza gara stagionale con ambizioni ancora più importanti. La moto del 2017 ha mostrato progressi tangibili nei primi due appuntamenti piazzandosi, con Aleix Espargaró, stabilmente nel gruppo di piloti capace di lottare per un posto in top-6.

In Argentina una sfortunata scivolata ha impedito all'Aprilia Racing Team Gresini ed al pilota spagnolo di concludere nel migliore dei modi un fine settimana giocato da protagonisti.

TANTO LAVORO SUL SETUP - Con queste premesse inizia il fine settimana americano sugli spettacolari 5,5 km del COTA. Un circuito completo, che richiede un grande lavoro sul setup per ottenere il miglior compromesso.

"Ho molta fiducia nella mia moto e nel team, oltretutto mi piace questo paese ed il circuito quindi punto ad iniziare il weekend nel modo giusto e a concludere con il miglior risultato possibile la gara di domenica", conclude Aleix Espargarò.

Anche Sam Lowes, secondo pilota Aprilia sente di aver fatto uno step positivo. Per il britannico Austin è una ottima pista e l’obiettivo è continuare la sua crescita nella classe regina.