"Ho iniziato ad avere problemi con la frizione già al secondo giro. Non ero veloce e in alcune curve l’anteriore aveva delle forti vibrazioni", così Pol Espargarò commenta il suo GP di Austin.

Sia lo spagnolo che il compagno di squadra Bradley Smith lasciano il Texas dopo una prova senza soddisfazioni. I risultati vedono Espargarò afflitto da un problema tecnico e costretto al ritiro mentre  Smith si è piazzato al penultimo posto senza conquistare alcun punto iridato. Per KTM la consolazione di aver lavorato sulla nuova carenatura ad effetto aerodinamico.

UNA GARA SFORTUNATA - "Non ero veloce e in alcune curve l’anteriore aveva delle forti vibrazioni. Il mio box ha fatto un grande lavoro, soprattutto sulle nuove carene ma la gara è stata molto sfortunata", spiega Espargarò. "Non so bene cosa sia capitato ma avremmo potuto andare a punti. Abbiamo altre parti nuove da provare a Le Mans e nei test post gara a Jerez, credo che arriverà qualche cosa di buono ma dobbiamo avere pazienza”.

INFORMAZIONI IMPORTANTI - “Una gara complicata dal punto di vista della scelta delle gomme",  commenta Bradley Smith. "Quando ho visto la moto di Pol fare del fumo mi sono un po’ innervosito. Ho poi provato a spingere di più per provare a stare davanti a Bautista ma era più veloce. Alla fine ho solo provato a finire la gara per dare al team importanti informazioni. Anche se questo fine settimana non è andato bene sono certo che riusciremo ad avere una moto in grado di fare un giro veloce”.