Dopo un venerdì "prudente", Rossi ha iniziato la giornata di sabato nel migliore dei modi, con un tempo eccezionale nella FP3: 1'46"543. Ieri nessuno era riuscito a scendere sotto il muro dell'1'47". Oggi, invece, ben cinque piloti hanno oltrepassato questo limite. Alle spalle di Rossi ci sono Marquez, Lorenzo, Bautista e Vinales. Prestazione eccezionale di Rabat, sesto davanti a Pirro e Dovizioso, che non è riuscito a migliorare molto le prestazioni di ieri.

ROSSI L'AVEVA DETTO... - Valentino aveva dichiarato che la prestazione sul giro singolo non sarebbe stata un problema e lo ha dimostrato. Rossi potrebbe avere qualche problema fisico solo in gara, quando l'infortunio avuto con la moto da cross potrebbe presentare il conto. Per ora appare chiaro che in qualifica Valentino sarà protagonista. Marquez ha risposto agli attacchi di Pedrosa, sempre più veloce e concreto. Marc, però, ha dimostrato che quando la moto è a posto, lui resta il leader del team.

LORENZO, UNA MEZZA SORPRESA - Il terzo posto di Lorenzo potrebbe essere considerata una sorpresa, in realtà ieri Jorge aveva dichiarato che non aveva avuto modo di spingere al massimo e che in generale il feeling con la sua Ducati era buono. Quando Lorenzo ha fatto il suo giro ideale, il tempo è sceso notevolmente. Non è successo lo stesso a Dovizioso, che non ha migliorato la sua prestazione come gli altri. Si conferma velocissimo Pirro, settimo. Weekend difficile per Petrucci, che ieri ha avuto problemi con la moto ed oggi è caduto.

Qui potete leggere la classifica della FP3 della MotoGP.