Al termine del GP Italia il bicchiere di Rossi è mezzo pieno o mezzo vuoto? Ci sono due risposte a questa domanda. Considerando che fino a pochi giorni fa la partecipazione di Valentino al gran premio del Mugello era in forse a causa dell'infortunio avuto con la moto da cross, il quarto posto del pesarese è un risultato positivo, come lui stesso sottolinea: "Sapendo quali erano le mie condizioni fisiche all'inizio di questa settimana, il mio GP Italia si può considerare positivo". Analizzando i dati, però, Rossi non può essere essere soddisfatto del risultato. Dopo la caduta al GP Francia, vinto da Viñales, serviva una reazione, per ridurre lo svantaggio dal suo compagno di squadra nella classifica iridata. Dopo il GP Italia, invece, Maverick ha guadagnato altri punti su Rossi, che ha anche dovuto cedere la seconda posizione nel mondiale a Dovizioso.

BICCHIERE MEZZO VUOTO - Per questi motivi e per il fatto che il Mugello è una gara speciale per gli italiani, Valentino avrebbe voluto qualcosa in più del quarto posto e non lo ha nascosto: "Oggi mi sarebbe piaciuto moltissimo essere sul podio. È un po' deludente non esserci salito qua, al Mugello". Rossi ha anche spiegato che avrebbe potuto fare di più, se fosse stato in perfetta forma: "Sapevo che la gara di oggi sarebbe stata più difficile del solito, per me. In qualifica sono andato bene e non ho avuto dolore ma ero certo che 23 giri sarebbero stati lunghi e impegnativi. All'inizio è andata bene ma non ho potuto correre nel modo in cui avrei voluto. Alla fine ho cercato di restare vicino agli altri ma non sono riuscito ad attaccare Petrucci. Ora devo pensare al GP Catalunya. Sarà una gara molto importante".

QUANTO VALGONO DUCATI E HONDA? - Come dichiarato da Rossi, il GP Catalunya sarà importantissimo, perché in Spagna Valentino non dovrà perdere la battaglia con Viñales, che si sta dimostrando un freddo calcolatore. Al GP Francia Maverick è riuscito a mantenere la calma anche dopo avere subito il sorpasso di un Rossi velocissimo e determinato a vincere ed al GP Italia Viñales ha fatto lo stesso con Petrucci. A questo punto sarà anche importante capire che ruolo avranno Ducati e Honda. Al Mugello, dalle DesmosediciGP era lecito attendersi delle buone prestazioni (perché sulla pista toscana la Ducati svolge numerosi test) ma i problemi delle V4 di Borgo Panigale sembrano tutt'altro che risolti. Le RC213V stanno alternando prestazioni eccezionali ad altre appena sufficienti ma non sembrano certamente le moto più versatili.