Ieri Loris Baz è stato operato all’avambraccio destro. L’intervento è stato  necessario per far fronte ad una sindrome compartimentale che affliggeva da tempo il pilota transalpino. L’operazione, svolta in Francia, ha avuto esito positivo.  

“Una cosa molto comune tra i piloti”, afferma il pilota del team Reale Avintia Racing. “Dalla prima gara in Qatar ho iniziato a sentire fastidio al braccio. Non ho mai avuto problemi ma questa moto è molto fisica. All’inizio ho pensato che era una tendinite ma dopo altre analisi abbiamo avuto l’esatta diagnosi. Ho parlato con diversi specialisti ma alla fine Randy De Puniet mi ha consigliato il dottor Dufour. Adesso farò una settimana di riposo e poi potrò iniziare ad allenarmi”.

SACHSENRING DA CANCELLARE - Il transalpino è reduce della gara in Germania iniziata dalla quattordicesima casella in griglia di partenza. Baz ha poi conquistato diverse posizioni nella speranza di raggiugere un arrivo a punti. Dopo dieci giri però ha perso terreno a causa della mancanza di grip della gomma posteriore. Non potendo tenere il ritmo delle posizioni centrali, ha chiuso la gara come diciannovesimo.

“Non so cosa sia successo e mi è capitata la stessa cosa del fine settimana”, ha detto Baz. “Nel primo giro il feeling con la gomma nuova era buono e ho potuto superare alcuni piloti. Ma dopo dieci passaggi ho iniziato a perdere molto grip e sul posteriore e le sensazioni erano come guidare sul bagnato.

"In quattro curve ho perso un secondo. Non era il risultato che volevo ma credo anche che la prima metà di stagione non è stata tanto male”, ha aggiunto.

“Sono felice del lavoro che abbiamo fatto e adesso punto a tornare al massimo della forma nella seconda parte di stagione”, conclude Loris Baz.