La Thailandia si prepara ad entrare nel circus della MotoGP. L'ingresso in calendario del nuovo circuito non comporterà l'uscita di nessun altro paese: verrà dunque aggiunto un appuntamento, il diciannovesimo, e già nel 2018 si potrebbe correre sulla pista asiatica.

TUTTO PRONTO - Il 31 agosto, infatti, sarà siglato l’accordo tra le parti che vede al centro del progetto il circuito di Buriram, nel nord est del Paese. A renderlo noto è la Dorna, attraverso il sito ufficiale MotoGP.com.

Sakon Wannapong, governatore dell’autorità sportiva della Tailandia, Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports, Tanasak Patimapragorn, primo ministro tailandese e Pongpanu Svetarundra, ministro del turismo e dello sport, si incontreranno questa settimana per definire l’accordo che avrà durata per tre stagioni, dal 2018 al 2020 compresi.