Altro giro altra corsa, per lo spagnolo Marc Marquez del Team Repsol Honda è tempo di azzerare quanto accaduto a Silverstone (gli si è rotto il motore) e ripartire con un nuovo slancio e tanta grinta per il weekend italiano. “Cercheremo di fare bene a Misano – ha commentato il campione di Cervera – lasciandoci alle spalle quanto accaduto nell'ultima gara. La cosa più importante è che ultimamente siamo stati competitivi su ogni tracciato. Adesso andiamo a Misano, un circuito stretto e con molte curve ma utilizzeremo sempre lo stesso approccio mentale che abbiamo avuto fino ad oggi e che ci ha permesso di arrivare dove siamo. In più, in agosto, abbiamo anche avuto un test in questo circuito che è stato positivo, quindi arriveremo pronti per iniziare bene fin dal venerdì mattina.”

QUATTRO TRIONFI - Marquez, che dopo il ritiro a causa di un guasto al motore ha perso la vetta della classifica a favore di Andrea Dovizioso, si trova staccato da quest'ultimo a soli nove punti. Un circuito, quello di Misano che ha portato allo spagnolo quattro vittorie: la prima nel 2010 quando correva in 125, poi nel 2011 e 2012 in Moto2, ed infine nel 2015 in Motogp. Lo scorso anno arrivò invece quarto, dato che il suo compagno di squadra Dani Pedrosa fece una grande rimonta sugli avversari fino ad arrivare primo, secondo Valentino Rossi, terzo Jorge Lorenzo.

ALLA RICERCA DEL TRIS - “Misano – ha commentato Dani Pedrosa, altro pilota del team ufficiale Honda – è un circuito che mi piace molto. Ci sono sempre un sacco di fans e l'atmosfera è incredibile. Ho sempre avuto dei buoni ricordi qui ed ho anche ottenuto ottimi risultati, così spero di poter lavorare bene in ogni sessione ed arrivare pronto per la gara.” Dani ha vinto a Misano anche nel 2010 sempre in Motogp, e ottenuto un secondo posto nel 2011 e tre terzi posti nel 2009, 2013 e 2014.