Ennesima prestazione opaca in Casa Yamaha nel Gran Premio di Sepang dove, sul bagnato, la M1 2017 continua ad avere diversi problemi. Valentino Rossi sul tracciato malese è riuscito ad arrivare settimo, mentre Maverick Vinales solo nono, per di più con un distacco di 38 secondi dal primo. Eppure, in qualifica il Dottore aveva ottenuto il quarto posto ma con condizioni meteo nettamente diverse rispetto alla domenica.

A CONFRONTO - Ciò che più preoccupa è però la differenza di prestazioni tra Yamaha ufficiale e Yamaha del team Tech3, quella guidata da Johann Zarco (ricordiamo che Jonas Folger non ha partecipato al trittico asiatico per motivi di salute) che in Malesia è riuscito a salire sul gradino più basso del podio dopo essere stato in testa per ben 8 giri.

LE PAROLE DI ROSSI – Nel numero 44 di Motosprint di questa settimana potete trovare tutte le dichiarazioni di Valentino Rossi e Maverick Vinales in merito alla situazione Yamaha, intanto qui di seguito una piccola parte dell'intervista a Dottor Rossi che con parole dure “attacca” l'M1 2017: “Questo è un campionato bizzarro sotto molti punti di vista – dice – e non voglio pensare che ci sia qualcosa di strano. La colpa può essere sì delle gomme ma in parte, sull'asciutto avrei potuto lottare per il podio ma sul bagnato non potevo guidare bene...”. Poi prosegue, facendo un confronto tra la sua prestazione e quella di Zarco: “La prestazione di Zarco a Sepang sul bagnato? Non è che una conferma visto che anche io l'anno scorso con l'M1 2016 sono arrivato secondo. Sono sicuro però che se provasse la 2017 non farebbe le gare che sta facendo adesso!