Valentino Rossi è stato il protagonista della presentazione internazionale di Yamaha che si è svolta a Milano alla vigilia della 75esima edizione di EICMA e nella quale la Casa dei tre diapason ha svelato in anteprima i suoi nuovi modelli.

Valentino Rossi, autentico Ambassador Yamaha, ha conquistato la platea della stampa internazionale e i migliaia di appassionati collegati in diretta web streaming mostrando per la prima volta in Europa la nuova Yamaha Niken, la prima moto a tre ruote al mondo e ultimo ritrovato della tecnologia e del design tre diapason.

Rossi ha parlato anche del finale di stagione e dei successivi che si prepara ad affrontare con la grinta di sempre.

GIORNI IMPORTANTI - "È un momento importante per me, arrivo abbastanza bene all’ultimo appuntamento di Valencia. La gamba è migliorata e mi sento in forma”, ha detto Rossi. “Saranno giorni importanti, anche per i test che svolgeremo dopo la gara. Non ci sarà la moto del 2018 nei test, ma il mio team sta già analizzando tanti dati e avremo molte cose da provare".

DOVIZIOSO DEVE CREDERCI - Rossi ha poi parlato anche di Dovizioso, che è ancora matematicamente in corsa per vincere il titolo.

“Vincere il Mondiale contro Marquez adesso è una missione molto difficile, ma quando c’è una speranza, seppur minima, devi crederci”, ha dichiarato Rossi.

“Dovizioso ha fatto vedere grandi cose in questa stagione e sicuramente proverà a vincere a Valencia. Sarà bello essere lì a lottare con loro. Dopo l’Australia ero molto ottimista, sarebbe stato importante avere conferme anche in Malesia, ma prima della gara purtroppo ha piovuto e noi non andiamo forte sul bagnato…”

IL FUTURO - Rossi ha parlato anche del suo futuro, che appare ancora incerto per quanto riguarda la sua permanenza da pilota.

“Deciderò l’anno prossimo dopo qualche gara, se dovessi essere competitivo mi piacerebbe continuare…” ha detto senza mezzi termini.

HAMILTON E IL RANCH - Infine, il pesarese ha parlato anche del mondiale di F1, della quale è notoriamente appassionato.

“Mi è piaciuta molto questa stagione di Formula 1, Vettel è stato molto competitivo, ma Hamilton ha meritato il titolo. Tra l’altro Lewis deve ancora venirmi a trovare al ranch, forse verrà a dicembre, ci stiamo organizzando per il suo arrivo", conclude Rossi.