Gli spagnoli della Honda scelgono l'appuntamento di casa per mettere i puntini sulle "i" ad un campionato 2017 lungo, impegnativo e ricco di emozioni: Daniel Pedrosa vince una gara iberica caratterizzata da un finale che ha messo a rischio le coronarie di tutti; Marc Marquez porta a casa il 4° titolo mondiale in MotoGP (il 6° in carriera) e mette in curriculum un incredibile jolly, una quasi caduta che gli poteva costare cara.

SUCCEDE DI TUTTO - Una gara sostanzialmente d’attesa per gran parte della sua durata, poi, durante gli ultimi giri, tutti col cuore in gola. Zarco, primo, guida un gruppo formato da Marquez, Pedrosa, Lorenzo e Dovizioso, tutti piuttosto vicini. Poi, lo spagnolo numero 93 conquista la testa della gara ma subito dopo incappa in una scivolata, una quasi caduta che gli vale uno dei jolly più importanti della sua carriera: Marc tiene la moto sù per miracolo e rientra in pista in 5° posizione; una di quelle manovre da guardare e riguardare mille volte al rallenty. E proprio nel momento in cui per la Ducati sembrava accendersi un barlume di speranza, ecco che proprio Lorenzo e Dovizioso, uno dietro l’altro, in rapida successione, scivolano e addio gara. Per i piloti “in rosso” la stagione termina così... in ogni caso, bravo Dovi, applausi meritati, e appuntamento all’anno prossimo.

PEDROSA D’ESPERIENZA - Ma la gara non è ancora finita e a fiaccare le ambizioni di Zarco di portare a casa la prima vittoria, ci pensa Daniel Pedrosa che, con manico e mestiere, padroneggia i cordoli di Valencia e conquista una splendida vittoria. il pilota Yamaha Tech 3 deve accontentarsi del secondo posto davanti a Marc Marquez che chiude il podio.

GLI ALTRI PILOTI IN PISTA - Per tutti gli altri riders in pista, una gara sostanzialmente lontana dai riflettori. Alle spalle del podio si piazza, quarto, Rins, seguito dagli italiani Valentino Rossi (5°) e Andrea Iannone (6°), mentre Miller, Crutchlow, Pirro e Rabat, chiudono in questa precisa sequenza la Top10.

QUI l’ordine d’arrivo completo.