Al Palazzo del Congresso di Valencia come da tradizione si è tenuto il gran galà, la cerimonia che chiude la stagione e premia i più forti delle tre classi.

La serata degli FIM Awards 2017 è stata condotta da Dylan Gray e Izaskun Ruiz e ha visto il CEO Dorna Sports Carmelo Ezpeleta e il presidente della Federazione Motociclistica Internazionale Vito Ippolito consegnare i premi a neo-campioni del mondo delle tre classi.

MotoGP - I tre piloti premiati per classe regina sono stati Marc Marquez, che è anche il sei volte campione più giovane della storia, Andrea Dovizioso come vicecampione e Maverick Viñales come terzo classificato nel mondiale.

Il premio di miglior debuttante della massima serie è andato a Johann Zarco che si è aggiudicato anche il primato tra i corridori satellite.

Gli altri premi -  Per le classi Moto2 e Moto3 sono stati celebrati vincitori iridati Franco Morbidelli e Joan Mir . Durante la serata sono stati anche celebrati i risultati di Francesco Bagnaia (Sky Racing Team VR46) e Ayumu Sasaki (Sic Racing Team) come migliori rookie della classe mediana e cadetta.

La BMW M Award per la migliore qualifica nella classe MotoGP è andata a Marquez per il quinto anno consecutivo mentre il premio Tissot Pole of Poles è stato consegnato a Morbidelli e Jorge Martin nella quarto di litro.

Honda ha conquistato il campionato mondiale costruttori in MotoGP e Moto3 mentre in Moto2 ancora una volta ha dominato Kalex. La scuderia ufficiale della Casa dell’Ala, il team Repsol Honda, ha vinto la classifica come miglior squadra.

Infine, sul palcoscenico di Valencia, sono saliti anche i giovani talenti della Red Bull MotoGP Rookies Cup: il vincitore Kazuki Masaki, Aleix Viu e Can Öncü secondo e terzo.