Lo scorso anno Takaaki Nakagami ha militato con successo in Moto2, cogliendo anche una vittoria sul circuito di Silverstone, e per il 2018 è stato arruolato in MotoGP da Lucio Cecchinello per condividere il box insieme a Cal Crutchlow sulla Honda LCR.

Per prepararsi al meglio al "grande salto", il pilota giapponese ha scelto il periodo autunnale per sottoporsi ad un intervento chirurgico comune a molti piloti: quello per risolvere il problema di sindrome compartimentale. Nakagami ne soffriva al braccio destro, ed è stato operato a Barcellona, nella Clinica Dexeus, dal dottor Xavier Mir.

INTERVENTO RIUSCITO - Ad annunciarlo è lo stesso pilota, che ha postato sul suo profilo social una foto che lo ritrae sorridente insieme al chirurgo che è intevenuto sul suo avambraccio. Il problema di sindrome compartimentale comporta dolore all'avambraccio dovuto ad un'eccessiva pressione e ora Nakagami spera di averlo risolto, come lo stesso giovane pilota ha dichiarato tramite il suo post, dove annuncia che l'intervento è stato "successful", ovvero che è riuscito perfettamente.

Nakagami ha completato anche i test di Valencia e di Jerez prima di sottoporsi all'intevento, e ora può svolgere tranquillamente la sua convalescenza, considerando che il suo prossimo impegno sarà dal 28 al 30 gennaio, nei test di Sepang.