Alberto Puig il nuovo Team Manager del Repsol Honda Team. Ad annunciarlo è Honda Racing Corporation, tramite una nota ufficiale. Lo spagnolo prenderà il posto di Livio Suppo sin dal primo test a Sepang in programma dal 28 al 30 gennaio.

Dopo una carriera sportiva che lo ha portato a conquistare anche una vittoria nella 500cc e un lungo periodo a bordo di Honda, Puig si è affermato come uno dei manager più rispettati nel campo del motociclismo. Come consigliere di HRC, il suo ruolo più recente è stato quello di direttore della Asia Talent Cup e della British Talent Cup.

 

Nella sua nuova posizione come Team Manager per il Team Repsol Honda, Puig riferirà
direttamente a Tetsuhiro Kuwata, direttore generale delle Operazioni di gara HRC.
Lui e il direttore tecnico Takeo Yokoyama saranno responsabile per le attività della corsa.

 “Siamo contenti che Alberto assuma un nuovo ruolo come Team Manager per il Team Repsol Honda”, ha detto Tetsuhiro Kuwata. “Alberto è già parte della famiglia HRC da molti anni, prima come pilota e poi come consulente, infine come manager dell’Asia Talent Cup, dove ha contribuito a far crescere nello sport dei giovani piloti promettenti. Crediamo che le sue capacità e la grande esperienza ai massimi livelli delle competizioni motociclistiche internazionali, insieme al suo lungo e felice rapoorto con HRC, forniranno un prezioso contributo alla Società e al Team, che punterà ancora una volta alla vetta del campionato MotoGP. Diamo a Alberto un caloroso benvenuto a bordo e gli auguriano buona fortuna nel suo lavoro!”.

“Sono molto grato a HRC per questa opportunità che mi hanno regalato con il Team Repsol Honda”, ha commentato Alberto Puig. “Sono con Honda dagli ultimi 25 anni della mia carriera professionale, prima come pilota, poi come team manager nelle classi minori e ultimamente come allenatore per molti dei piloti asiatici che Honda ha in tutto il mondo. Avere la possibilità di essere in questa posizione in una delle squadre di maggior successo in MotoGP è un grande onore per me, quindi mi concentrerò per dare il massimo a Honda e cercare di aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Sono certo che i nostri piloti saranno pronti al momento giusto e noi come squadra saremo pronti a combattere ancora una volta per il titolo, con umiltà ma anche con grande determinazione”.