Il team MotoGP Yamaha di Movistar è tornato in pista in Qatar per il terzo e ultimo giorno di test MotoGP. Valentino Rossi e Maverick Viñales hanno effettuato sia una sessione asciutta che una bagnata. Al termine delle prove sull’asciutto, i due piloti Yamaha si sono aggiudicati rispettivamente il secondo e il quinto posto sia nelle classifiche del Day3, che in quelle combinate, mentre la sessione bagnata ha visto i compagni di squadra retrocedere in terza e settima posizione.

L’attacco di Rossi – Nella giornata di sabato Valentino Rossi non era riuscito a completare il suo time-attacl e per questo domenica era ansioso di metter giù un “tempone”. Entrato in pista alle 15.30 locali, il pesarese ha concluso il test sull’asciutto al secondo posto con un crono di 1.54.276, stabilito al quarantaduesimo giro, nonostante una caduta alla curva 14 che lo ha lasciato illeso, con ancora quattro ore di sessione asciutta davanti.

Rossi ha così cercato di prepararsi al meglio alla prima gara della stagione, che si disputerà sul circuito internazionale di Losail tra due settimane, e ha accelerato progressivamente il ritmo verso la fine della sessione di prove. 

UN BUON RITMO - “Sono abbastanza contento dopo questo test, soprattutto dopo questo pomeriggio, perché penso che abbiamo lavorato duramente in questi ultimi giorni e anche nella prima parte di oggi”, ha dichiarato Valentino Rossi. “Oggi pomeriggio abbiamo messo tutto insieme e sono riuscito a fare un ottimo giro per la seconda posizione e ho anche avuto un buon ritmo, con un buon passo. Ma siamo ancora tutti molto vicini nelle tabelle dei tempi, ci sono molti piloti forti”, ha aggiunto Rossi.

“Continuiamo a soffrire con le gomme, davanti e dietro, e ho coperto solo la distanza di metà gara. Dobbiamo cercare di capire cosa succederà da quel punto fino alla fine della gara – e lo vedremo fra due settimane”, conclude Valentino Rossi.