KTM ha presentato ufficialmente la sua stagione 2018 nell'Hanger 7 Red Bull di Salisburgo: un triplice impegno, che vede la Casa Orange schierarsi in Moto3, Moto2 e MotoGP. Presenti all’appuntamento tutti i piloti della compagine di Mattighofen: da Espargarò e Bradley Smith, che saranno schierati nella classe regina, a Darryn Binder, alfiere della classe cadetta Moto3 e Miguel Oliveira in Moto2. Presente anche il tester della MotoGP Mika Kallio, che sarà presente in cinque GP in veste di wild card.

ESPARGARO’: "LE MOTO TI SCUOTONO…” – Inverno difficile sotto il problema fisico per il pilota spagnolo Pol Espargarò, che ha comunque dichiararsi di sentirsi più in forma rispetto ai test di una settimana fa in Qatar.

Non sono riuscito a girare in tutti e tre i giorni di test: nel primo e nel terzo non ero al 100%, ma meglio di quanto mi aspettassi”, ha detto Espargarò.”Mi sento bene sulla moto e cercherò di fare il mio meglio. L'unico problema è fisico, le moto si muovono e ti scuotono parecchio, se non sei al 100%, non senti la moto. Non ho girato tutti i giorni di test ma mi fido della squadra che ha testato la moto quando non ero in sella2. L’obiettivo comunque è ambizioso « finire nella top ten come l'anno scorso, anche se sarebbe meglio entrare nella top six».

SMITH: “DEVO CRESCERE” –  Il compagno di squadra britannico Bradley Smith si è dichiarato ottimista.In Qatar ero in forma e in confidenza con la moto e con me stesso, questo mi ha permesso di migliorare e di raccogliere molti dati, il che che ci permetterà di andare più veloce”, ha detto. “Io devo cercare di crescere ma dall'altro lato anche gli ingegneri devono lavorare sulla moto. Certo partiamo da dove abbiamo finito l'anno scorso ma l'obiettivo è ovviamente fare meglio.

E' una stagione importante, io e Pol siamo coinvolti in questo progetto da più di due anni, ci crediamo e sappiamo che anche il team crede in noi”, ha concluso Smith.

VERSO IL RADDOPPIO - "Abbiamo ancora due moto in questa stagione, e ce ne saranno quattro in futuro: avremo quattro moto ufficiali sulla griglia ", ha detto direttore sportivo di KTM, Pit Beirer, assicurando che la priorità del momento è quella di iniziare bene la stagione alla fine della settimana. "Al momento, voglio concentrarmi sul 2018, perché la squadra ha davvero lavorato molto, abbiamo due grandi piloti e non vedo l'ora che inizi la stagione. In MotoGP sappiamo che il livello di competizione è molto alto, ma è una sfida che non ci spaventa”.