Valentino Rossi è pronto a riaccendere i motori della sua Yamaha YZR-M1 per l’avvio della stagione della MotoGP sul circuito del Qatar, ovvero quello stesso tracciato sul quale soltanto una settimana e mezzo i piloti hanno completato l'ultimo test pre-campionato. Qui Rossi e Viñales hanno concluso rispettivamente al secondo e al quinto posto nei risultati combinati del Day 1-2-3 e si sono trovati in forma per la sfida del titolo di questa stagione.

Il nove volte campione del mondo Rossi ha un record impressionante nel circuito di Losail con quattro vittorie (nel 2005, 2006, 2010 e 2015), quattro secondi posti (nel 2007, 2009, 2013 e 2014) e un terzo posto lo scorso anno. E questo weekend punterà a iniziare la stagione 2018 combattendo in prima fila.

 “Dopo un lungo inverno, siamo finalmente arrivati alla prima gara della nuova stagione. E dopo tanti test, arrivare alla prima gara è sempre bello", dichiara Valentino Rossi.

"I test prestagionali sono stati importanti, abbiamo capito i nostri punti deboli e quelli dove invece siamo forti. Dobbiamo continuare a lavorare, ma tutti qui alla Yamaha vogliono migliorare, fare belle gare e vincere. Ci siamo preparati per questo appuntamento durante gli ultimi test ma abbiamo ancora le prove libere per fare un altro passo avanti.

Rossi si dichiara in forma. “Sto bene, mi sono allenato bene in inverno e sono pronto a cominciare questa nuova stagione con la mia M1, il mio team e lo staff Yamaha”, dice il pesarese. “Sarà una stagione interessante, sembra che ci siano molti piloti veloci ma siamo pronti a fare del nostro meglio".

VIÑALES PUNTA AL TITOLO - Dall’altra parte del box, c’è un Maverick Viñales altrettanto combattivo.

“Sono entusiasta di arrivare in Qatar e iniziare la stagione. Non vedo l’ora!”, dice lo spagnolo. Lo scorso anno è stato difficile per me, con molti alti e bassi, ma durante la stagione ho imparato tanto sulla mia M1 e ora sento di poter fare grandi cose quest’anno e lottare fino alla fine per vincere il titolo. 

"Sono sicuro che saremo sempre a lottare fra i primi. I test prestagionali ci hanno aiutato a provare molte cose e alla fine abbiamo trovato un buon set-up. Abbiamo ancora qualche piccolo problema di elettronica ma penso che raggiungeremo il nostro 100% già al primo GP”, annuncia Viñales.

“Quello del Qatar è un circuito che mi piace davvero molto, qui ho vinto il mio primo Gran Premio con Yamaha quindii ho dei ricordi molto speciali e farò del mio meglio per essere di nuovo sul podio questo fine settimana", conclude lo spagnolo.