Un fine settimana positivo anche per Dani Pedrosa, quello del weekend del Qatar, prima tappa del Campionato 2018.
Lo spagnolo del team Honda si era piazzato in settima posizione durante le qualifiche e ieri, durante la gara aveva fatto una partenza davvero ottima finendo da subito nelle prime posizioni in lotta con il compagno di squadra Marc Marquez.
Qualcosa però, durante la gara non ha funzionato al 100% e Dani è stato sorpassato da Rossi, Crutchlow e Petrucci, fino ad arrivare al settimo posto.
Il numero 26 della Honda non può dirsi però insoddisfatto per il risultato, in quanto la sua RC213V quest'anno è una moto competitiva e il Qatar, anche per lui come per il suo compagno di squadra, non è un circuito particolarmente adatto al loro stile di guida.

LE DICHIARAZIONI - “La moto in generale ha funzionato bene  - ha commentato Dani Pedrosa - e sono contento, perché siamo riusciti a migliorare il feeling durante il fine settimana. Lo pneumatico anteriore hard è stata una buona scelta, perché mi permetteva di frenare forte in curva e mantenere un ritmo buono.”


Scelta quella dello spagnolo, che ha stupito molto, dato che ha sempre preferito montare gomme medie o morbide all'anteriore data la sua struttura corporea leggera: ”abbiamo lavorato molto sul feeling con la gomma anteriore durante il fine settimana – prosegue - e alla fine abbiamo optato per questa scelta. Purtroppo, ho avuto un rendimento un po' inferiore al solito perché la gomma posteriore mi faceva scivolare molto e mi faceva perdere grip in alcune zone, come nel terzo settore e in altre curve del circuito. E' un peccato, perché la prima gara è sempre importante ma se con questo problema ho potuto tenermi nel gruppo davanti, credo che senza avrei potuto lottare per il podio. Questo mi dà fiducia per le prossime corse.”