Archiviata la prima gara di stagione, è già tempo di pensare alla prossima tappa dell'Argentina, ma facendo il punto della situazione su ciò che è accaduto  in Qatar e in generale sul Campionato 2018. E chi può davvero concentrarsi esclusivamente sulle gare è Marc Marquez che, avendo già rinnovato il contratto con Honda per altri due anni, non ha grattacapi nella testa a cui pensare.
Per questo il campione in carica, intervistato da Speedweek.com, ha parlato dei suoi obiettivi stagionali partendo però dall'ultimo tentativo di sorpasso su Dovizioso fatto in Qatar che per lo spagnolo non ha avuto successo. Un déjà-vu che rimanda al 2017 dove Marquez in diverse circostante (Austria e Giappone) aveva tentato lo stesso sorpasso all'ultima curva dell'ultimo giro sempre sul Dovi ma era stato sempre l'italiano ad avere la meglio.
Che Marc stia escogitando una nuova strategia per le prossime gare in modo da poterlo battere?

L'IMPORTANTE E' ATTACCARE - In realtà sembra che per Marquez il sorpasso “disperato” all'ultima curva sia più un tentativo che serva a lui per dire “ho dato il 100%” pur sapendo che quasi sicuramente non ce la farà: “È stato come un déjà-vu - commenta il numero 93 -  Ma d’altra parte ho perso quelle lotte all’ultima curva sulle piste che sono tra le più difficili per noi: Red Bull Ring, Motegi e Qatar. Va bene. Ma sulle altre piste ciò non deve accadere. Dovevo attaccare lì. Sapevo di essere al limite, ci ho provato e poi ho potuto dormire bene.”

IL VIDEO – Intanto, in questi giorni sta circolando in rete su una pagina Facebook di satirica sulla MotoGP un video in cui Marquez e Dovizioso, in piedi all'entrata di una stanza osservano, in televisione proprio l'ultimo sorpasso del Qatar.
Il video è stato girato subito dopo la gara in quanto i piloti indossano ancora la tuta e hanno il casco in mano. Di grande fair play le battute che si scambiano tra sé in modo rilassato e con il sorriso sulle labbra.
“Davanti ha un front da paura. Sono andato sul cordolo interno, non c'era più spazio” - commenta Dovizioso ridendo. E Marquez ribatte ridendo anche lui:”Si, si, si!”

PRONTO A COMBATTERE - Battute a parte però il pilota spagnolo è totalmente concentrato sulla lotta al titolo per riconfermarsi ancora una volta campione del mondo e dice: ”non importa contro chi, so solo che voglio lottare per il titolo. Questo è il mio obiettivo. Non sono interessato ai nomi. Dovizioso è stato il mio avversario più forte lo scorso anno e anche quest’anno è partito alla grande. Ma molti piloti possono essere veloci in questa stagione. Si parla molto di nomi, ma alla fine si trovano sempre gli stessi piloti a lottare per il podio. Rossi, Vinales e Pedrosa sono certamente lì. Era solo la prima gara, dobbiamo ancora aspettarci di tutto.”