Il primo di aprile, si sa, la voglia di fare qualche burloneria è sempre in agguato. Quest’anno lo scherzo è arrivato addirittura dal sito ufficiale di Dorna: gli organizzatori della MotoGP hanno annunciato infatti il ritorno in pista di Kevin Schwantz.

 “La leggenda americana del MotoGP Kevin Schwantz sarà protagonista di un sorprendente ritorno in pista al GP delle Americhe del 2018”, è la notizia apparsa lunedì 1° aprile sul sito www.motogp.com. “L’americano, che ha vinto nel 1955 il campionato del mondo della classe 500, si schiererà in griglia di partenza nella Moto2 con l’NTS RW Racing GP insieme al suo connazionale Joe Roberts e al compagno di squadra Steven Odendaal”.

 “Schwantz sarà il più pilota più anziano sulla griglia di partenza, ma ha ricevuto una dispensa speciale per correre”, ha rincarato Dorna per rendere ancora più credibile la notizia.

“Il fatto di schierarsi come wild card è un altro progetto emozionante per Kevin Schwantz, che si è ritirato dalle competizioni a metà degli anni Novanta, ma ha fatto dei rientri sport, partecipando ad importanti appuntamenti come la 8 Ore di Suzuka nel 2013 e nel 2014”, continuava la notizia sul sito di Dorna.

“Più recentemente, lunedì 26 marzo, sia Schwantz che Roberts sono tornati in pista al COTA (la pista di Austin. Ndr) – un circuito che la Leggenda conosce bene, avendo avuto un ruolo importante nel processo di disegno della stessa.

“Sarà preparato? Assicuratevi di guardare il GP delle Americhe il 22 aprile per vedere l’incredibile ritorno di Schwantz”, concludeva il sito di Dorna.

Peccato che fosse soltanto un pesce d'aprile! Un ritorno in pista del cinquantatreenne Kevin Schwantz ci sarebbe piaciuto. Ma non è mai detto…