Che il week-end sul Termas de Rio Hondo sarebbe stato complicato, lo si era capito sin dai primi giorni ma, nessuno avrebbe mai immaginato una gara così ricca di colpi di scena. Alla fine la spunta Cal Crutchlow, che taglia il traguardo davanti a Zarco e Rins. Quarto posto per il "PoleMan" Miller, mentre un Marquez costretto alla rimonta non risparmia colpi bassi: a farne le spese, Valentino Rossi che finisce al tappeto. Ma cerchiamo di rivivere le fasi salienti della gara.

PARTENZA TRAVAGLIATA - La gara si complica da subito, sin dal giro di ricognizione. Subito dopo, infatti, Il 99% dei piloti non vuole schierarsi in griglia per la partenza e torna ai box: le condizioni della pista sono cambiate e si vogliono sostituire le rain con le slick. Tutti escluso Miller, partito già con le gomme da asciutto, e regolarmente schierato al via. Parte una lunga consultazione tra i team e la commissione gara. Alla fine viene deciso un “quick restart”: solo Miller mantiene la sua posizione in griglia, mentre gli altri piloti partono arretrati di 3 file. Un piccolo vantaggio per l’australiano. Ma quando sembrava fosse tutto finalmente pronto per la partenza, la moto di Marquez si spegne e lo spagnolo la riaccende con una manovra vietata in griglia. Si parte lo stesso, ma Marc dovrà scontare un Ride Through (passando per i box) che lo costringerà subito dopo ad una furiosa rimonta, con conseguenze pesanti.

LA GARA - Nei primi giri, dopo una prima fase confusa in cui Zarco mette KO Pedrosa, e Marquez (prima di scontare il Ride Through) è in testa alla gara, la situazione si stabilizza con Miller davanti a tutti in prima posizione, finché, a circa 10 giri dalla fine, Rins non lo infilza e dà il via ad una accesa bagarre che vede in lotta anche Zarco e Crutchlow. I quattro se le danno di santa ragione, poi Miller commette un errore e rimane indietro. A questo punto è Crutchlow a conquistare la vetta: sarà lui a passare per primo sotto alla bandiera a scacchi, seguito da Zarco, Rins, Miller. E Marquez. Anzi no, facciamo un passo indietro.

INTANTO MARC… - Mentre davanti infiamma la bagarre per la vittoria, Marquez inizia una furiosa rimonta per riconquistare posizioni dopo la penalità ai box. Sorpassa aggressivo gli avversari uno dietro l’altro, fino a quando non trova sulla sua strada Valentino Rossi: lo spagnolo entra duro, troppo, e la conseguenza è inevitabile: l’italiano, in quel momento quinto, finisce a terra e fine dei giochi. Una manovra scorretta che non mancherà di scatenare accese discussioni. Manovra punita subito dalla direzione gara: nonostante lo spagnolo abbia tagliato il traguardo 5°, infatti, gli viene inflitta una penalità di 30 secondi che lo ricaccia indietro, oltre la zona punti.

A fine gara, Marc va nel box di Valentino per chiedere scusa ma, nulla da fare, il Dottore non ne vuole sapere.

QUINTO, QUINDI, finisce Vinales, davanti a Dovizioso, Rabat, Iannone, Syahrin e Petrucci, che chiudono la Top Ten. QUI i risultati della gara, mentre QUI la diretta live “attimo per attimo”.