Non si placa la polemica scatenata dopo il Gp di Argentina che ha visto Valentino Rossi terminare la gara con zero punti dopo che Marc Marquez, in preda alla foga per la rimonta, durante un sorpasso lo ha toccato facendolo finire a terra. Zero punti che sicuramente hanno un peso importante per la classifica iridata, e che sono andati a riaccendere una miccia scoppiata nel 2015 tra i due piloti che nel tempo si era andata spegnendosi.

LE ACCUSE – Per Valentino Rossi quanto accaduto in Argentina non ha scusanti, Marquez ha sbagliato, è un pilota aggressivo e in futuro, sempre dopo quanto dichiarato dal Dottore, non dovrà neppure più guardarlo in faccia. Un rapporto quello tra l'italiano e lo spagnolo che sicuramente non avrà una facile convivenza all'interno del paddock della Motogp, nonostante i due piloti sono attesi in Texas dalla Dorna, per il Gp che si svolgerà questo fine settimana.

LA POLEMICA CONTINUA SUI SOCIAL – Come se non bastasse, a continuare sull'argomento c'ha pensato Valentino Rossi che, ancora arrabbiato, nella giornata di ieri ha postato una foto su Instagram con un messaggio chiaro e conciso. La foto lo ritrae in sella alla sua M1 mentre è impegnato ad affrontare una curva del circuito di Termas de Rio Hondo.
Valentino commenta così lo scatto:”Termas de Rio Hondo, Argentina, domenica. Una gara difficile distrutta da un pilota pericoloso.” Quando scrive del “pilota pericoloso” ovviamente si riferisce a Marc Marquez, in quanto dopo la gara Rossi ha dichiarato in più interviste di aver paura di lui e che, secondo Valentino, rappresenta un pericolo per tutti i piloti in gara poiché farebbe cadere di proposito i suoi avversari. Una polemica che sembra quindi destinata a non esaurirsi tanto facilmente.