Che ad un certo punto qualcosa doveva essere andato storto, durante il time attack di Marc Marquez in qualifica, e che la 5° posizione in griglia non rappresentava l’effettivo potenziale dello spagnolo tra i cordoli di Jerez, era chiaro a tutti. La conferma arriva dalle dichiarazioni del pilota della Honda a fine sessione, che spiega come un errore gli abbia precluso la possibilità di conquistare una pole assolutamente alla portata.

"Mi sarei aspettato di più dalla qualifica di oggi - ha detto lo spagnolo - dato che il mio obiettivo era quello di lottare per la pole. Da una parte sono soddisfatto di come vado in previsione della corsa. Mi sento bene con la moto e per domani sarà importante la scelta della gomma posteriore, mentre all'anteriore useremo la hard".

"Dall'altra, però - ammette Marquez - non è stata la mia migliore qualifica. Le gomme offrivano la possibilità di tentare il tempo nel primo giro e proprio in quello ho commesso un grande errore che mi è costato parecchi decimi".