Nonostante le dichiarazioni, diciamolo subito, quello del pilota Honda a Jerez è stato un dominio assoluto, senza se e senza ma. Dopo aver recuperato il gap dovuto alla posizione non molto favorevole in griglia e aver conquistato la testa della gara, non ce n’è stato più per nessuno.

A RENDERE ANCORA PIÙ BELLA LA VITTORIA, il grande calore degli appassionati che affollavano la pista: “E’ grandioso quello che siamo riusciti a fare davanti a questo fantastico pubblico. Prima della gara non ero convinto che sarei riuscito a vincere - dice Marc - ieri abbiamo fatto la seconda fila, non ero riuscito a completare il miglior giro in qualifica. Ma in ogni caso oggi sono stato intelligente, ho spinto, sapevo che il mio compagno di squadra era al mio livello, o forse ancora più forte, ma qui la gara è molto lunga, devi gestire tante cose, abbiamo cercato di mantenere alto il livello e cercheremo di continuare così”.

POI, A PROPOSITO DELLA SPETTACOLARE QUASI-SCIVOLATA, per fortuna senza conseguenze: “Ad un certo punto sono scivolato, quando ho visto che la pista era piena di ghiaia era troppo tardi, ho chiuso il gas ma era troppo tardi, quindi c’è stata una scivolata… ho fatto un po’ di spettacolo, dai”.