Marc Marquez ha vissuto un altro fantastico weekend di gara al GP di Francia, conquistando la terza vittoria consecutiva in questa stagione, il 64° GP della sua carriera, e il 38° in MotoGP, ed eguagliando Casey Stoner nella classe regina quanto a numero di successi. Ora il suo vantaggio in campionato è di ben 36 punti su Maverick Viñales.

“Sono particolarmente contento di questa vittoria qui a Le Mans, perché è una delle piste più difficili per noi!” ha detto Marquez. Sono stato l'unico a scegliere una gomma posteriore dura, e questo ha reso il mio approccio alla gara un po' diverso perché sapevo che ci sarebbe voluto un po' più di tempo per raggiungere la giusta temperatura”, spiega ancora il talento di Cervera. “Ma durante il warm up lap, ho avuto l'opportunità di verificare che una volta che la gomma era pronta, era molto costante, e sono riuscito a mantenere un buon ritmo”.

UN INIZIO DIFFICILE – Ma non è stata così facile come sembrava dall’esterno. “Ad essere onesti, all'inizio le cose sono state un po' difficili: Zarco mi ha toccato nella seconda curva e sono andato un po' largo, poi Iannone è caduto e quasi mi ha colpito, quindi ho perso un po’ di posizioni. Ho deciso di calmarmi un po'. Quando ho visto che Dovi e Johann erano fuori, il mio approccio alla gara è cambiato di nuovo”.

UN PERIODO ‘DOLCE’ - “Ad un certo punto, ho avuto un momentaccio alla curva3, dove ero già caduto nella FP3, motivo per cui ero estremamente attento in quel punto”, racconta Marquez.  

“Penso che questo mi abbia aiutato a evitare un incidente in quel momento. Sto vivendo un periodo molto ‘dolce’ con la mia moto, e quando hai quel tipo di sensazione, lavori anche meglio; poi corri meglio e la moto funziona meglio. Le cose non diventano più facili quando entri in questa fase ma sono più 'naturali'. Ovviamente è una stagione molto lunga, e non tutte le gare saranno uguali, quindi cercheremo solo di mantenere il momento", promette Marquez.