Marc Marquez riparte dal circuito del Mugello con un niente di fatto. Una caduta ha condizionato il GP d’Italia dove il campione in carica aveva incontrato difficoltà già dall’inizio del weekend nella scelta delle gomme. Dopo aver impostato un buon passo su queste mescole durante il warm up della mattinata, il pilota Honda è sceso in pista nella gara di domenica con le gomme dure anteriori e posteriori, che si sono rivelate inadatte al calore del tracciato.

“Già prima della gara sapevamo che sarebbe stato difficile per noi”, ha dichiarato Marc Marquez. In mattinata nel warm up sono stato molto veloce, ma la gara era nel pomeriggio e ho faticato molto con la gomma anteriore”, ha aggiunto.

La caduta - Questa scelta non ha premiato il campione in carica, che non è riuscito a far fronte al cambiamento del feeling con le gomme ed è caduto alla curva 10 sulla pista diventata molto più calda a causa delle temperature pomeridiane. “Non so perché sono incappato in questo incidente, è stato molto difficile evitare la caduta perché era una curva in discesa. Era quello che mi capitava l’anno scorso con lo stesso tipo di gomma che, per fortuna, hanno portato solo qui”, ha affermato il numero 93, pur rimanendo positivo dopo la gara. “Sono contento perché siamo lì, se cadi e sei lontano dalla vetta della classifica allora è una cosa ma è stato difficile gestire il rischio perché avevamo pneumatici duri dell'inizio della scorsa stagione, quando cadevo spesso”, ha detto Marquez.

Marquez: “Siamo ancora in vantaggio” - Nonostante la caduta, il pilota Honda si conferma leader del campionato con un vantaggio di ventitré lunghezze su Valentino Rossi, mentre tutti i contendenti del titolo iridato stanno perdendo punti e riducendo il gap in vetta alla classifica, con Jorge Lorenzo che si avvicina alle prime posizioni.

“Tutti stiamo sbagliando, ha commentato Marquez. “Ma la cosa più importante è che siamo ancora davanti di ventitré punti, mentre lo scorso anno eravamo in ritardo di trentasette. Uno degli aspetti positivi della gara è che Lorenzo ha vinto, prendendo punti su Dovizioso e Valentino, mentre tutti i contendenti del titolo stanno perdendo punti e nessuno riesce ad aprire un grande gap”, ha aggiunto.

Il GP di Spagna - Il prossimo appuntamento del Campionato MotoGP sarà la gara di casa per il pilota di Cervera. Sul circuito di Barcellona Marc Marquez è stato veloce nel test prima del GP d'Italia, ma afferma che nulla può essere dato per scontato. “Al test di Montmeló eravamo veloci e coerenti, ma è tutto da vedere perché il caldo può incidere notevolmente”, conclude lo spagnolo.