Dani Pedrosa torna nella zona alta della classifica. Dopo un inizio di stagione difficoltoso e l’annunciato ritiro, lo spagnolo fa segnare il miglior tempo nelle libere in Repubblica Ceca, sulla pista dove ha già conquistato due vittorie. Il crono del pilota Honda è di 1:55.976, mentre il suo compagno di squadra, il leader del campionato Marc Marquez, è decimo e paga un ritardo di 6 decimi dalla vetta. Pedrosa è stato l'unico a scendere sotto l'1:56.

Bene le Ducati, ma quelle non ufficiali, con Danilo Petrucci ed Alvaro Bautista autori del secondo e terzo tempo con +0,123s e +0,168s di distacco. Petrucci ha provato anche nuove appendici aerodinamiche.

La sorpresa della sessione è però Hafizh Syahrin: con la Yamaha Tech3 Il rookie malese guida la prima Yamaha sulla griglia virtuale e chiude la FP2 al quarto posto davanti ad Andrea Dovizioso. Le M1 ufficiali seguono vicine: Maverick Viñales è sesto e Valentino Rossi settimo.

Fuori dalla top ten troviamo Andrea Iannone e Jorge Lorenzo, solo quindicesimo e con una ulteriore modifica al serbatoio della sua DesmosediciGP.

Le condizioni di grande caldo e quelle del tracciato costringono Franco Morbidelli, rientrante dalla frattura alla mano, a pagare un ritardo dalla vetta nell’ordine dei 1,5s.

Qui i tempi della sessione e della combinata.