Già in occasione dei test di fine stagione, programmati a Valencia, Andrea Iannone avrà l’occasione di salire in sella all’Aprilia, per formare un binomio tutto italiano che proverà a far sognare gli appassionati italiani della MotoGP. Di questo “matrimonio” ne ha parlato uno che di Aprilia (e star system) se ne intende: Max Biaggi. Il romano stato nominato di recente ambasciatore per la Casa italiana, un ruolo che il ‘corsaro’ porterà in tutto il mondo e sui circuiti del calendario. Biaggi esordì nel motomondiale nel 1991 in sella ad un’Aprilia 250cc che portò alla vittoria iridata nel ’94,’95 e ’96 prima di passare in Honda. Poi il ritorno anni dopo, nel 2009 nel WorldSBK e la vittoria delle corone più importanti delle derivate di serie, nel 2010 e nel 2012. 

OBIETTIVO CENTRATO - “Ho apprezzato i progressi del team in MotoGP - ha affermato Max parlando dell’Aprilia - ci sono potenzialità molto interessanti. È una cosa positiva avere un pilota italiano con una azienda italiana, era un obiettivo chiaro sin dall’inizio. Spero che con Iannone sia amore già dalle prime prove a fine novembre quando proverà la moto e speriamo di poter costruire qualche cosa di bello insieme”.