Il francese Loris Baz è sicuramente uno dei piloti ai quali dispiace maggiormente che il GP d’Inghilterra sia stato cancellato: essendo stato chiamato per sostituire Pol Espargarò, fuori per infortunio, avrebbe avuto l’occasione per correre sulla KTM ufficiale.

Dalle derivate di serie del mondiale Superbike alla RC16 del team Red Bull KTM Factory Racing in MotoGP: tutto è avvenuto in poche ore per Loris Baz, felice di tornare nella classe regina anche se per un GP, dopo un anno di assenza. Non si è corso, ma Baz giudica l’esperienza comunque ottima.

“È stato fantastico poter guidare una moto ufficiale”, dice Baz. “Non mi era mai capitato in MotoGP. Inoltre, mi hanno accolto benissimo nei box. Il mio unico rimpianto è che la corsa sia stata cancellata”.

LA DIFFERENZA CON LA SUPERBIKE - Baz ha commentato il ritorno sui prototipi anche dal punto di vista tecnico: “Ho dovuto abituarmi alle gomme e ai dischi in carbonio, queste sono le principali differenze con il mondiale Superbike. La comunicazione nel box KTM è fantastica e sono comunque stato in grado di dare il mio feedback alla team”, ha aggiunto.

Baz non ha mai provato a guidare una moto con appendici aerodinamiche, punto della grande evoluzione attuale del MotoGP. “Una grande novità per me. All’inizio non avevo molta confidenza nelle curve veloci ma con la nuova carenatura ho sentito bene la differenza. Credo che sia una soluzione che dipende molto da pista a pista”.

Sembra che Pol Espargaro possa tornare già in pista a Misano. Quindi a Loris Baz rimane l’amaro in bocca per non aver corso il GP di Silverstone. “Tutto suggerisce che Pol torni per il prossimo GP, io credo che riprenderà il mio lavoro in Superbike ma sogno di poter essere ancora in sella alla KTM”, conclude Baz.