I freni Brembo equipaggiano il 100 per cento dei piloti della MotoGP dal 2016, e per questo i tecnici di Brembo possono accedere ai dati registrati durante l’intero week-end di gara dalla telemetria di tutti i team.

Questi valori sono filtrati da una complessa metodologia matematica che prende in considerazione diversi parametri tecnici tra cui: punto di frenata, decelerazione massima, massima pressione esercitata sulla leva, tempo di frenata ed altro ancora. ??

L’ANALISI DELLA FRENATA – Per fare un esempio dell’analisi della frenata, i tecnici Brembo hanno svelato i dati rilevati alla curva della Quercia (curva 8): i piloti affrontano una decelerazione di 1,5 g per diminuire la loro velocità di circa 215 km/h: la frenata si protrae per 4,8 secondi durante i quali la temperatura del liquido freno Brembo HTC 64T raggiunge i 10,4 bar mentre i dischi in carbonio toccano temperature di 650 °C.

Ma il Misano World Circuit Marco Simoncelli presenta anche altre frenate significative: alle curve 1, 4 (Rio) e 10 (il Tramonto) i piloti si attaccano ai freni per oltre 3 secondi e mezzo ogni volta con carichi sulla leva del freno compresi tra i 4,8 e i 5,8 kg.

Combinando tutti i diversi valori i tecnici di Brembo hanno determinato la classifica dei migliori “staccatori”, cioè dei piloti che cominciano a frenare più vicino al punto di corda delle curve.

La top 5 del 2018

1. Andrea Dovizioso, Ducati, Ducati Team

2. Marc Marquez , Honda Repsol, Honda Team

3. Valentino Rossi , Yamaha Movistar, Yamaha MotoGP

4. Cal Crutchlow, Honda, LCR Honda

5. Jorge Lorenzo, Ducati, Ducati Team

Tre delle prime 5 posizioni sono le stesse del week-end di Misano del 2017, a partire dal migliore, Andrea Dovizioso: il pilota forlivese è l’unico incoronato per due anni di fila miglior staccatore della MotoGP a Misano.

La classifica del 2017

1. Andrea Dovizioso, Ducati, Ducati Team

2. Marc Marquez, Honda Repsol, Honda Team

3. Maverick Viñales, Yamaha Movistar, Yamaha MotoGP

4. Cal Crutchlow, Honda, LCR Honda

5. Danilo Petrucci, Ducati, Octo Pramac Racing

Dobbiamo però sottolineare che l’anno scorso Valentino Rossi fu assente per l’infortunio a tibia e perone rimediato qualche giorno prima in allenamento con la moto da enduro.

Nel 2016 ad avere la meglio fu un pilota che quest’anno non figura nemmeno nella Top 5.

La classifica del 2016

1. Maverick Viñales, Suzuki Team, Suzuki Ecstar

2. Valentino Rossi, Yamaha Movistar, Yamaha MotoGP

3. Marc Marquez, Honda Repsol, Honda Team

4. Jorge Lorenzo, Yamaha Movistar, Yamaha MotoGP

5. Andrea Dovizioso Ducati, Ducati Team

Valentino Rossi fu invece il dominatore dell’edizione 2015 del GP San Marino (in termini di frenate perché la gara fu vinta da Marc Marquez) e in quell’occasione, per la prima e unica volta, 3 dei migliori 5 staccatori erano italiani.

2011-2018: Rossi svetta - Prendendo i dati dal 2011 a oggi, i tecnici Brembo si sono divertiti a calcolare una classifica a punti dei migliori staccatori a Misano. Per ogni primo posto hanno assegnato 5 punti, per ogni secondo 4, per ogni terzo 3, per ogni quarto 2 e per ogni quinto 1.

Poi abbiamo sommato per ciascun pilota i suoi punteggi di queste 8 edizioni del GP San Marino. Il risultato è la classifica che trovate qui sotto.

1. Valentino Rossi - 25 punti

2. Marc Marquez - 24 punti

3. Andrea Dovizioso - 20 punti

4. Jorge Lorenzo - 16 punti

5. Cal Crutchlow (GB) 9 punti

Nonostante l’assenza del 2017, Valentino Rossi è riuscito a conquistare al primo posto del periodo 2011-2018. Un successo meritato perché il pesarese è comparso ben 7 volte nella Top 5 dei migliori staccatori a Misano, mancando questo risultato solo l’anno scorso per infortunio. Alle sue spalle però si sta facendo minaccioso Marc Marquez, ora ad una sola lunghezza. In forte ascesa è anche Andrea Dovizioso, grazie ai 10 punti del duplice successo consecutivo ottenuto nell’ultimo biennio. Anche il forliese è entrato nella Top 5 sette volte: solo nel 2012 non ce l’ha fatta.