Jorge Lorenzo e Pol Espargaro si sono presentati sul circuito di Buriram senza la certezza di poter correre: entrambi, infatti, sono reduci da recenti infortuni.

Oggi, però, si è svolta la visita medica che si è conclusa con esito positivo per entrambi: sia il portacolori del Ducati Team, sia il pilota Red Bull KTM Factory Racing hanno superato i controlli medici del giovedì che apre l’evento novità della stagione.

GLI INFORTUNI - Per il catalano non sembra dunque preoccupare la rottura della clavicola rimediata nelle terze prove libere ad Aragon. Un infortunio sofferto su una frattura che Espargarò si era già procurato in Repubblica Ceca,  e che ha reso necessaria una seconda operazione per saldare la frattura. Ora Espargarò proverà a prendere parte alla FP1 thailandese.

Anche Lorenzo si è infortunato al MotorLand, ma in gara: in un highside alla prima curva si è procurato la lussazione all’alluce e la rottura del secondo metatarso del piede destro, ma è approdato a Buriram per interpretare un ruolo da protagonista. L’ok dei dottori per salire in sella alla sua DesmosediciGP c’è, ma non è tutto così scontato.

Saranno le prove libere a dare il verdetto sulle condizioni di entrambi e sulla possibilità reale di disputare il GP.