Su una pista inedita come quella di Buriram (è la prima volta che la MotoGP corre su questo tracciato thailandese), le sorprese possono essere dietro l’angolo. Al termine della prima giornata di libere, la combinata tra FP1 e FP2 premia Andrea Dovizioso. Il forlivese, in sella alla Ducati ufficiale, fa segnare nel secondo turno il tempo di 1’31”090 che lo porta in prima posizione provvisoria.

YAMAHA RITROVATA - Alle sue spalle, la ritrovata Yamaha di Maverick Vinales. Nei test pre-campionato, la M1 non era sembrata a suo agio tra queste curve ed invece oggi si è fermata a tre centesimi dalla Ducati. Terzo, Cal Crutchlow che si è fermato a sette centesimi dal Dovi e che si è messo alle spalle Marc Marquez. Chiude la top five Danilo Petrucci, davanti a Iannone e Bautista, settimo con la Ducati dell’Angel Nieto Team. Tra i primi dieci sono finiti anche Dani Pedrosa, Valentino Rossi (che ha provato una nuova carenatura) e Johann Zarco, a tre decimi dal leader.

OK MORBIDELLI - Da segnalare, per i colori azzurri, l’ottima 12esima posizione di Franco Morbidelli (a mezzo secondo dalla vetta) mentre Jorge Lorenzo ha chiuso solo 16esimo a causa di una caduta: sbalzato dalla sua Ducati, è finito a terra battendo la stessa gamba infortunata in Spagna. Trasportato in Clinica Mobile per un controllo, è stato dichiarato “fit” per le prossime sessioni.