Nonostante la forza di volontà e il desiderio di scendere in pista, Jorge Lorenzo deve arrendersi agli eventi (e al buon senso). La terribile caduta di ieri alla curva 3, alla fine della seconda sessione di libere, ha infatti aggravato la situazione, già complicata dopo l’infortunio al piede durane il GP di Aragon.

IL PILOTA DUCATI si è visto quindi costretto a rinunciare al primo Gran Premio Thailandese della storia e a rimanere a Buriram come spettatore. Una decisione presa per evitare ulteriori inutili rischi. Nei prossimi giorni, Jorge si sottoporrà ad un intenso programma di recupero per poter tornare in pista nel GP di Motegi, in calendario il prossimo 21 ottobre.